Certificazioni linguistiche consigliate agli insegnanti di inglese

Tante app per insegnare l’inglese ai bambini

Come tutti sanno  le certificazioni di inglese permettono ai docenti di acquisire dei punteggi che possono fare la differenza nelle graduatorie. 

In vista delle numerose procedure concorsuali che sono in corso, dell’aggiornamento delle graduatorie e dei concorsi che saranno indetti nel prossimo anno scolastico (non solo per i docenti, ma anche per i dirigenti e il personale ATA)  è particolarmente strategico investire nel miglioramento della propria competenza linguistica e certificarla. In questo articolo vedremo le diverse certificazioni linguistiche disponibili, evidenziando quelle più conosciute e valide.

Cominciamo con  dire che non esistono certificazioni di inglese specifiche per insegnanti. 

Le certificazioni di inglese sono certificati di competenza linguistica, graduati secondo il Quadro Comune Europeo e quindi suddivisi in 6 livelli (dal livello A1 al livello C2).

A1 – Beginner

A2 – Elementary

B1- Intermediate

B2- Upper Intermediate

C1- Advanced

C2-Proficiency

 Esistono certificazioni di General English, di  Business English, e altre che riportano la dicitura “For Schools” (es. PET for Schools, FCE for Schools, CAE for schools, ecc.) Queste ultime non sono indicate  per gli insegnanti, bensì per ragazzi perché l’oggetto dei testi sono argomenti cari ai giovani (come musica, viaggi, cinema, incontri informali), e non argomenti di tipo lavorativo, finanziario o organizzativo presenti nei test tradizionali. 

Come ottenere il punteggio con le certificazioni di inglese

Per potere ottenere il punteggio, è necessario che il certificato sia riconosciuto dal MIUR. Eccone di seguito alcuni enti riconosciuti:

Cambridge ESOL
• Edexcel /Pearson Ltd
• Educational Testing Service (ETS)
• English Speaking Board (ESB)
• International English Language Testing System (IELTS)
• Pearson – LCCI
• Pearson – EDI
• Trinity College London (TCL)
• Department of English, Faculty of Arts – University of Malta
• National Qualifications Authority of Ireland – Accreditation and Coordination of English Language Services (NQAI – ACELS)
• Ascentis
• AIM Awards
• Learning Resource Network (LRN)
• British Institutes
• Gatehouse Awards Ltd

La lista intera degli enti certificatori accettati si può consultare a questa pagina:

https://piattaformaenticert.pubblica.istruzione.it/pocl-piattaforma-enti-cert-web/elenco-enti-accreditati  

Alcuni di questi enti  sono delle vere e proprie università (es. Cambridge o Trinity) , altri sono aziende (es. Language Cert). Tuttavia il punteggio dei singoli certificati non dipende dall’ente bensì dal livello certificato.

    Livelli di inglese e certificati

    Se possediamo un certificato riconosciuto di livello B2, C1 o C2, otteniamo tranquillamente  un punteggio in graduatoria. Dobbiamo però ricordarci che per accedere ad un concorso pubblico è necessario per legge avere un livello minimo B2, che viene accertato con prove preselettive. 

    • Livello B2: E’ un livello soddisfacente di inglese, con un patrimonio passivo di oltre 4000 parole, anche inerenti ad ambiti specialistici e registri colti. Si esprime con una certa scioltezza e spontaneità, sia oralmente che in forma scritta.
    • Livello C1: E’  in grado di scrivere efficacemente articoli, report, recensioni, spiegando bene il proprio punto di vista, argomentando e portando esempi.Ha un vocabolario paragonabile a quello di un madrelingua, ovvero 15.000 parole: usa la lingua  per scopi sociali, accademici e professionali. 

     

    • Livello C2: L’utente è sostanzialmente bilingue. Produce testi raffinati stilisticamente, individuando le più sottili sfumature di significato anche in situazioni più complesse.

     

    I punteggi  attribuiti dalle certificazioni sono:

    – certificazione inglese B2 +3 punti;

    – certificazione inglese C1 +4 punti;

    – certificazione inglese C2 +6 punti;

    – corso CLIL +3 punti (se si è in possesso anche di una certificazione linguistica, altrimenti +1 punto);

    Tabella delle certificazioni piu’ popolari

    (suddivise per livello)

    Livello di inglese B2

    IELTS – BANDA 6.5+

    FCE

    BEC VANTAGE

    TRINITY ISE II

    TOEFL

    TOEIC

    LANGUAGE CERT B2

    Livello di inglese C1

    IELTS – BANDA 7+

    CAE

    BEC HIGHER

    TRINITY ISE III

    TOEFL

    TOEIC

    LANGUAGE CERT C1

    Livello di inglese C2

    IELTS – BANDA 8+

    CPE

    TRINITY ISE IV

    LANGUAGE CERT C2

    Certificati di inglese online

    Tra i certificati che conferiscono un  punteggio abbiamo quelli che si possono fare comodamente online,  aventi le stesse caratteristiche degli altri, , ma col vantaggio di ricevere i risultati in tempi brevissimi.

    Essi sono:

    • Language CERT
    • TOEIC
    • TOEFL
    • AIM Anglia
    • GATEWAY Ireland

    Certificati più autorevoli e convenienti

    Dal punto di vista del punteggio, tutti i certificati di pari livello sono uguali, ma dobbiamo tener presente che esistono alcune differenze nel momento in cui decidiamo di prenderne uno. La prima cosa che dobbiamo valutare è il fatto che  alcuni enti sono noti e riconosciuti per la loro autorevolezza, come Cambridge, IELTS e TOEFL, mentre altri meno e i loro  certificati non sono riconosciuti per l’accesso alle università. Ci sono anche elementi pragmatici che dobbiamo  considerare, come ad  esempio il fatto che le certificazioni Trinity sono organizzate quasi esclusivamente dalle scuole, e di conseguenza possiamo trovare sessioni aperte principalmente solo nei mesi di maggio-giugno. 

    IELTS, TOEIC e TOEFL sono accademicamente ineccepibili, ma il loro certificato ha una durata di soli  2 anni, al termine del quale scade e dobbiamo rifarlo . Questo ci spinge inevitabilmente a preferire certificati che non scadono, come Cambridge o Language Cert.

    Nel settore aziendale, invece abbiamo  i certificati come il Linguaskill (che però non è accettato dalla pubblica amministrazione), il TOEIC e i certificati business della Cambridge.

    Cosa è il CELTA

    Il nome CELTA è acronimo di Certificate of English Language Teaching to Adults ed è il certificato che si riceve dopo un impegnativo e completo corso metodologico , che copre gli aspetti fondamentali dell’insegnamento dell’inglese come seconda lingua.

    Il corso si tiene completamente in inglese ed è organizzato da Cambridge. Nonostante questo, non si tratta di una tradizionale certificazione linguistica, ma di una sorta di corso master che affronta:

    • La terminologia specifica per l’insegnamento dell’inglese (grammaticale/sintattica e di organizzazione e teoria didattica)
    • La verifica dei bisogni formativi dello studente
    • La verifica del livello iniziale
    • L’organizzazione delle classi e la selezione delle strategie di insegnamento rispetto a strumenti ed obiettivi
    • La compilazione di un programma
    • La selezione ed adattamento dei manuali e materiali didattici
    • L’utilizzo in classe dei materiali didattici
    • La costruzione delle abilità linguistiche (dai prerequisiti allo sviluppo)
    • La creazione di attività in grande e piccolo gruppo per esercitare le abilità linguistiche
    • Le modalità di verifica

    Il corso dura 120 ore e possiamo farlo  online oppure in presenza (o blended) e prevede il 10% delle ore del corso impiegate nella pratica: alcune di queste ore sono dedicate all’insegnamento supervisionato dell’inglese a studenti volontari, altre invece all’osservazione dei colleghi e al dibattito.

    Purtroppo, nonostante sia un certificato molto utile per l’insegnamento dell’inglese il CELTA non è riconosciuto dal MIUR, non possiamo pagarlo con la carta docente e non è neppure valido per ottenere punti in graduatoria.